Strumenti personali

ZANICA - Italian Guitars Trio

Lunedì 13 febbraio 2012 - alle ore 21:30 - Al Vecchio Tagliere Zanica - Italian Guitars Trio

Al Vecchio Tagliere Zanica
Via Libertà, 87
Tel. 035/675002

Italian Guitars Trio

Tre musicisti che trovano un linguaggio comune: li unisce la passione per musiche diverse, classica, jazz, le varie musiche di tradizione popolare. Tutte queste convergono e si contaminano in una forma di jazz profondamente contemporaneo, musica che non esclude, che parla e vuole essere condivisa da tutti. La passione e la ricerca dei vari tipi di chitarra con i quali questa musica deve essere suonata li porta ad incontrare, in momenti e per vie diverse, il liutaio Aldo Illotta. La sua particolare sensibilità nel capire i musicisti non si è limitata all'arte della costruzione degli strumenti musicali ma lo ha portato all'intuizione che alcuni dei suoi clienti / amici avevano delle affinità, che avrebbero dovuto incontrarsi e che da questi incontri potevano scaturire nuovi progetti, nuove musiche. Aldo Illotta ha fortemente voluto che Nicola Cattaneo e Franco Cortellessa prima e in seguito Maurizio Brunod perseguissero un progetto comune e per questo il trio porta nel nome il marchio delle sue chitarre: così nasce Italian Guitar Trio. Le chitarre sono strumenti costruiti per poter seguire l'inclinazione di musicisti con un repertorio vario e moderno; sono classiche, acustiche, a sei e a sette corde, chitarra baritona e danno ai musicisti la possibilità di utilizzare una grande varietà di suoni e timbri diversi. Nella musica dell'Italian Guitars Trio le musiche originali si alternano con quelle di altri autori in un percorso basato su un raro equilibrio fra improvvisazione, rigore compositivo e l'interplay che è il naturale moltiplicatore della loro forza comunicativa.
Maurizio Brunod - Chitarra Classica, acustica, elettrica, live sampling
Nicola Cattaneo - Chitarra Classica ed acustica
Franco Cortellessa - Chitarra a 7 corde classica e acustica, chitarra baritona

Maurizio Brunod
Chitarrista e compositore nato a Ivrea nel 1968, è sicuramente tra i più noti chitarristi del panorama jazzistico e d’avanguardia italiano. Le sue influenza spaziano dal progressive rock al jazz di ricerca passando per la world music e quella classica Nel 2010 nello storico Referendum “Top Jazz” è al 5° Posto e invece al 2° su quello di “Jazz It Award” 30 dischi, tournée in Europa , Russia , Africa e grandi collaborazioni caratterizzano il suo lavoro. Ha suonato con storiche formazioni cubane come il “Septeto Nacional Ignazio Piñeiro” e la “Orchestra Elio Revé”, e con grandi nomi del panorama jazzistico e latino Mondiale : John Surman , Tim Berne , ALexander Balanescu , Vinicio Caposela , Javier Girotto , Antonello Salis , MariaPia Devito, Achille Succi, Giovanni Maier, Paolo Vinaccia,Kyle Gregory, Enzo Favata,Stefano Senni, Bjorn Alterhaug, Calixto Oviedo, Claudio Cojaniz, Tenores Di Bitti, Zlatco Kaucic, Ivar Antonsen, U.T.Ghandi, Danilo Gallo, Daniele Di Bonaventura, Marte Raviglia , Pierluigi Calducci, Enten Eller Nel 2010 la RAI gli dedica uno lungo speciale , andato in onda su Bell’Italia e su il Settimanale , molte anche le trasmissioni radiofoniche e televisive che hanno mandato sue musiche , Farenight , Rai stereo notte , otto e mezzo ( la7 ) , Tmc .. Nel 2009/10 escono sue interviste su Chitarre , Jazz It , Axe e All about Jazz Tiene e traduce workshop con Scott Henderson e Ferenc Snetbergher HYPERLINK "http://WWW.BRUNOD.COM" WWW.BRUNOD.COM
Nicola Cattaneo
Diplomato in chitarra presso il Conservatorio di Pavia, spazia, nella sua attività musicale, dal jazz d'avanguardia alla musica classica, sfruttando nelle sue composizioni tutti i colori della sei corde, passando liberamente dalle chitarre elettriche alle folk, alle classiche. Nel 1997 ha pubblicato un CD (“Frilento”) per la casa discografica Iktius. Nell’ottobre ’99 si è esibito in Belgio, negli auditorium dell’università di Gand, ed a Turnhout e Genk su invito dell’associazione Dante Alighieri, presentando un repertorio di proprie composizioni per chitarra sola. In ambito jazzistico si propone con il Treizeut Jazz Quartet ed in duo insieme al contrabbassista Giorgio Muresu. Ha collaborato con artisti del mondo del jazz e della musica etnica quali Umberto Petrin, Giovanni Monteforte, Roberto Aglieri, Gianni Azzali, Giorgio Muresu, Marcello Noia, Massimo Pintori, Mariano Nocito, Alessandro Fulgosi, Luca Mezzadri, Simone Mauri, Maria Elena Moro, Stefano Valla, Shirley BunnyFoi, Bruno De Filippi, Raimondo Campisi e molti altri, esibendosi con proprie formazioni al festival Jazz&Co di Como, al Galliate Master Guitar, ad Acustic Franciacorta, al Festival internazionale della chitarra acustica di Sarzana, al GuitarWineFestival ed all'Autunno Musicale di Podenzano e in varie manifestazioni in teatri e clubs di Como, Voghera, Milano, Pavia, Piacenza, ecc. In ambito classico collabora stabilmente con l’ensemble VoXabulaire, col quale si è esibito al Festival Internazionale d’Avignon nel Luglio 2007 e in varie manifestazioni in Francia e in Italia, spaziando dal quintetto al duo, dalla musica contemporanea dedicata all’ensemble stesso da autori come Hidehiko Hinohara, Giuseppe Gavazza, Fabrizio Carlone, al repertorio per voce e chitarra dei lieder di Schubert e Giuliani, Britten ed Henze.
Franco Cortellessa
Chitarrista autodidatta, ha studiato successivamente con Filippo Daccò, è attivo nella scena del jazz milanese con vari progetti: Jazz151 con il batterista Massimo Valdina e il contrabbassista Santino Carcano; Fluxus Trio Project con il sassofonista Maurizio Signorino; il duo “Arangio” col chitarrista Roberto Bartolini e il duo “Temo” col pianista Alessandro Fasola. Con queste formazioni e in solo si è esibito al Brianza Open Jazz Festival, al Memorial Demetrio Stratos e in vari clubs di Milano e provincia. Con il chitarrista Gianluca “Giangi” Sanvito presenta il progetto “dal fingerpicking al jazz” con il quale si è esibito nella rassegna “chitarre per sognare” e al Soave guitar festival. Ha inoltre composto le musiche per i documentari “Le Ragazze di Milano” e “Non sono che un critico” di Tonino Curagi e Anna Gorio prodotti dalla Provincia di Milano.