Strumenti personali

CASTELLO COLLEONI - Fulvio Monieri - experience

Sabato 8 dicembre 2012 - alle ore 22:00 - Al Castello Colleoni Solza - Fulvio Monieri - experience

  Al Vecchio Tagliere e Spazio Terzo Mondo vi invitano
 al Castello Colleoni, a Solza (BG), P.zza Colleoni 2

FULVIO MONIERI - EXPERIENCE

MARCO PASINETTI-Chitarra/Voce
MAURO FERRETTI-Batteria
FULVIO MONIERI-Basso/Voce.

Fulvio Monieri appartiene alla categoria dei session man, quei musicisti che sono ingaggiati da famosi colleghi per determinati progetti. Ma oggi alle 21.30 sarà con la sua band al Loft di Bergamo. «Stravolgerò alla mia maniera i classici del rock e del jazz, pezzi di mostri sacri quali Rolling Stones, Jimi Hendrix, Miles Davis», anticipa l'artista di Trescore Balneario. Bassista, cantante e compositore, Monieri inizia a suonare nel periodo beat dei primi Anni Settanta e forma i Perdio. Con il gruppo fa da supporto ai concerti di Banco del Mutuo Soccorso, Pfm, Alberto Camerini, agli Area e a Franco Battiato che accompagna in una mini tournée nel 1974. Alessandro Colombini, produttore di Lucio Dalla, nota i Perdio e li ingaggia per suonare nel disco di Edoardo Bennato «Non farti cadere le braccia». «Il cantautore napoletano era appena tornato da Londra dove aveva vissuto per mesi ? racconta Monieri ? Veniva a trovarmi a casa con la sua spider 850 azzurrina. Il pomeriggio si provava e la sera suonavamo nei locali». Ma il sodalizio più felice, dal 1978 al 1991, è a fianco di Riccardo Fogli. «Ci mise in contatto Angelo Carrara, lo scopritore di Ligabue, che oggi non c'è più. L'inizio da solista per l'ex Pooh non è stato facile, facevamo poche date, poi nel 1982 ha vinto il Festival di Sanremo con "Storie di tutti i giorni" e sono arrivati il successo e le tournée negli Stati Uniti, in Australia, in Russia», ripercorre. I rapporti con Facchinetti e gli altri com'erano? «All'apparenza buoni, a Bergamo io e Riccardo li incontravamo spesso. Roby mi volle per un provino. Tutti venivano mandati via dopo un'ora, io ho resistito un giorno. Mi dissero: sei il quarto Pooh. Ma il posto è andato a Red Canzian», ricorda con amarezza. Monieri accompagna Nada, fa parte della Nuova Equipe 84, degli Extra e oggi del gruppo Braido plays Hendrix. Ma l'aver fatto il turnista significa aver messo in secondo piano la creatività. «Rimpiango l'aver privilegiato la sicurezza economica e il non aver accolto l'invito di Phil Collins che, saputo che andavo a Londra a comprare gli amplificatori, mi invitò a casa», lamenta il side man che però può rifarsi: «Sto lavorando all'album "Fulvio Monieri and Friends", i famosi mi dovranno restituire il favore».

L'ingresso è libero - Vi aspettiamo numerosi!

E’ POSSIBILE CENARE DALLE 19.30. PER PRENOTAZIONI CHIAMARE LO 035.290.250